speciale OPERATORI BENESSERE

special WELLBEING OPERATORS

DOMANDINE

L’operatore, il massaggiatore, il terapista, si adopera per il benessere altrui ma… egli (o ella) si occupa di sé?

Operi nel campo del benessere e fai fatica a garantire il tuo?

Hai difficoltà a gestire la responsabilità di dover risolvere i problemi dei tuoi clienti?

Hai mai portato l’attenzione su come la moltitudine di pratiche e discipline di cui l’umanità dispone siano la conferma e lo specchio di cosa sia l’essere umano?

Cioè una spettacolare unità integrata dalle mille sfaccettature?

Vuoi provare a condividere con altri operatori la tua esperienza?

Ti va di recuperare una dimensione più umana del tuo lavoro?

Più umana e rispettosa di quel che realmente sei e che gli altri sono?

Basta con: “Oggi vedo una lombosciatalgia, poi un’ernia al disco, un fegato ingrossato e un calcolo al rene.”!

DOMANDONE

Quando qualcuno ti chiede:

“Che tipo di massaggio fai?” - “Che tecniche utilizzi?”

che tipo di risposta dai?

TU

Qualsiasi sia la risposta data, noi ci chiediamo se in quel rispondere non venga velata, nascosta o addirittura rimossa quella che riteniamo essere la variabile fondamentale: tu!

Tu, il tuo essere, quel che sei ancor prima di quel che fai.

ESSERE UMANO

Quel che proponiamo è di portare l’attenzione sul tuo essere umano, per far emergere ciò che ti serve comprendere di te, poiché innanzitutto questo sei e siamo. Tutti. Utenti e operatori, senza distinzione di sorta.

PROPOSTA

Tu sarai parte attiva, integrata e integrante di un percorso essenzialmente di osservazione.

Giorni di lavoro intenso, di confronto continuo in cui sarà il nostro corpo lo strumento principale, il protagonista e

l’osservato numero uno!

IL CORPO

Il corpo, il nostro contenitore, il laboratorio

–l’incessante attività in cui abitiamo-

di sintesi superba tra ciò che definiamo materiale e ciò che definiamo immateriale.

STRUMENTI

Faremo esercizi fisici, mentali, di propriocezione, percezione spaziale, esercizi sensoriali ed extra sensoriali. 

Utilizzeremo tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione,

in un dialogo continuo ed aperto.

Utilizzeremo il più possibile gioia e risate.

Con queste premesse non potremo che divertirci

osservando e trasformando i blocchi del corpo,

le sue consuetudini e gli schemi ripetuti.

                                                                                                                    

OBIETTIVI

Accettare, trasformare, rimettere in gioco.

Col sorriso è tutto più facile.

Osserveremo serenamente quel che accade

e così saranno giorni buoni per innalzare la nostra forza vitale.

Immaginiamo giorni di lavoro condiviso che possano restituire quelle energie disperse in nomi, tecniche, ruoli

e bla bla bla di vario genere.

Immaginiamo giorni intensi e felici di lavoro appassionato,

non di terapie di gruppo con alla gola un groppo!

Poi se qualche lacrima dovesse sgorgare, speriamo sia di commozione di fronte allo spettacolo del vedere tanti essere umani che serenamente interagiscono fra di loro,

mettendosi a confronto.

Pensa che bello: nessuna sfida o competizione,

semplicemente partecipazione, relazione, scambio…

poiché uno degli obiettivi è proprio fare esperienza

di quanto le diversità siano arricchenti.

CONCLUSIONI

Tutto questo per esser pronto a scoprire quanti modi ho per ESSEREME!

LITTLE QUESTIONS

The operator, themasseur, the therapist, is adopted for the

welfare of others but ... he (or she) takes care of himself?

Do you work in the field of wellness and do you find it hard to
guarantee yours? Are you having difficulty managing the responsibility of having to solve your customers' problems?

Have you ever brought attention to how the multitude of practices and the discipline of which humanity is the confirmation and the mirror of what is human being?

That is a spectacular integrated unit with a thousand facets?

Do you want to try to share your experience with other operators?

Do you want to recover a more human dimension of your work?

More human and respectful of what

you really are and what others are?

Enough with: "Today I see a slum sciatica, then a disc hernia,

an enlarged liver and a kidney stone."!

BIG QUESTIONS

When someone asks you, "What kind of massage do you do?"  "What techniques do you use?"

What kind of response do you give?

 

YOU
Whatever the answer given, we ask ourselves if what we believe to be the fundamental variable is veiled, hidden or even removed in that answer: you

You, your being, what you are even before you do.

 

HUMAN BEING

What we propose is to bring attention to your human being,

to bring out what you need to understand about yourself,

especially because this is what you and we are. All.

Users andoperators, without distinction of any kind.

PROPOSAL
You will be an active, integrated and integral part of an essentially observation path. Days of intense work,

of continuous confrontation in which our body
will be the main instrument, the protagonist and
the observed number one!

THE BODY

The body, our container, the laboratory

- the main activity in which we live -

of a superb synthesis between what we define as material

and what we define as immaterial.
 

INSTRUMENTS

We will do physical, mental, proprioception, spatial perception, sensory and extra sensory exercises.

We will use all the tools we have available,

in a continuous and open dialogue.

We will use joy and laughter as much as possible.

With these premises we will only be able to enjoy ourselves

by observing and transforming the blocks of the body,
its habits and repeated patterns.

TARGETS

Accept, transform, put back into play.

Everything is easier with a smile.

We will serenely observe what happens and so

they will be good days to raise our life force.

Let us imagine days of shared work that must return

those energies dispersed in names, techniques,

roles and blah blah of various kinds.

Imagine intense and happy days of passionate work,

not group therapy with a lump in your throat!

Then if some tears want to gush, we hope it is emotion

in front of the spectacle of seeing so many human beings

that serenely interact among them,

comparing themselves.

Think how beautiful: no challenge or competition,

but simply participation, relationship, exchange ...

because one of the objectives is to experience

how the differences are enriching.

CONCLUSIONS

All this to be ready to discover how many ways I have

to be ME!

emanuela e paolo

Sei interessato ad un'esperienza con queste premesse?

QUI trovi altre specifiche

oppure contattaci e chiedi ulteriori informazioni!

Considering all this, would you like to partecipate?

HERE you can find others suggestions or

ask for more infos!

emanuela  rodolfi    +39 349 062 12 69
Grosio SO   -   Finale Ligure SV   -   Merano BZ
e tanti altri luoghi che mi chiamano e mi aspettano...   
aggiornato OTTOBRE 2019
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now